Caradrio o Caladria

Il caradrio (anche caladrio o calandro) è un uccello bianco che, secondo la leggenda, viveva nei giardini reali. Ha la caratteristica unica di espellere feci mentre mangia;Socrate lo cita ne Gorgia nel discorso con Callicle per raffigurare l’uomo dissoluto alla perpetua ricerca dei piaceri. poteri: Le sue feci si dice abbiano il potere di curare le infiammazioni degli occhi. Inoltre … Continua a leggere

Canguro fantasma

Il canguro fantasma (nell’originale inglese Phantom Kangaroo) è una creatura leggendaria americana. Le apparizioni di questi ipotetici marsupiali sono state descritte in numerosi racconti ed hanno arricchito il fantastico mondo folkloristico urbano e rurale di quello che una volta era chiamato il “Selvaggio West” (o Wild West). Queste entità, descritte il più delle volte come particolarmente ostili, sarebbero alte tra … Continua a leggere

Cane nero

Il Cane nero (traduzione dell’inglese “Black Dog”) è una creatura notturna ricorrente nel folclore della Gran Bretagna. Le storie relative a questi fantasmi mostruosi sono diffuse in tutto il territorio, dalla Scozia al Galles, dall’Inghilterra alle Isole. I Cani Neri sono descritti come esseri soprannaturali dalla forma di grossi cani, con occhi fiammeggianti e pelo irsuto, dal colore nero o … Continua a leggere

Buru

Il buru era un rettile acquatico che aveva come habitat la valle del Jiro (pronunciata anche Ziro), nelle vicinanze di Arunachal Pradesh in India. Non è stato definito l’arco di tempo durante il quale è vissuta questa specie sconosciuta. Nel 1947, il professor Christopher von Furer-Haimendorf parlò del buru, divulgando le informazioni messe a sua disposizione. Nel 1947 il buru … Continua a leggere

Brownie

Nel folklore inglese e scozzese, i brownie o broonie (detti anche ùruisg o brùnaidh in lingua gaelica scozzese) sono creature fantastiche simili a elfi. Si possono considerare l’analogo anglosassone dei tomte scandinavi, dei domovoi russi o dei coboldi tedeschi. La tradizione vuole che i brownie vivano nelle case degli esseri umani e, nottetempo e di nascosto, si occupino delle faccende … Continua a leggere

Berretto rosso

Il Redcap (Berretto rosso) o Bloody Cap (Berretto insanguinato), chiamato anche Fir Larrig nell’Irlanda del Nord e conosciuto anche come powrie o dunter, è un personaggio del Piccolo Popolo del folklore irlandese. Della famiglia dei goblin (elfi malevoli pericolosi per l’uomo), egli è di aspetto emaciato e con capelli radi; è solito abitare le rovine dei castelli al confine tra … Continua a leggere

Bafometto

Bafometto o Baphomet è il nome, ricorrente nella letteratura occultista del XIX secolo, di un idolo pagano della cui venerazione furono accusati i Cavalieri templari. Ne esistono varie descrizioni ed iconografie: un idolo con un teschio umano, una testa con due facce, un idolo-gatto e una testa barbuta. L’etimologia del nome, controversa, è trattata in seguito. Il termine ricorre per … Continua a leggere

yeti

Lo Yeti è una creatura leggendaria che si ritiene viva nell’Himalaya, ormai entrata nell’immaginario collettivo. È anche noto come Abominevole uomo delle nevi, termine originato da una traduzione giornalistica errata dell’espressione in lingua nepalese Metoh Kangmi (letteralmente “uomo-orso delle nevi”). Il termine Yeti deriva invece da yeh-teh che significa “Quella cosa là”, l’espressione usata dagli sherpa per indicare la mitica … Continua a leggere

chupacabra

Il chupacabra o chupacabras (dallo spagnolo succhiatore di capre e da non confondersi con l’uccello chiamato succiacapre) è un animale leggendario che si vuole abiti in alcune zone delle Americhe. È stato associato con apparizioni di un presunto animale sconosciuto a Porto Rico (dove si è avuta notizia per la prima volta di tali apparizioni nel 1990), Messico e Stati … Continua a leggere

licantropo

Il licantropo (dal greco λύκος lýkos, “lupo” e ἄνθρωπος ànthropos, “uomo”), detto anche uomo-lupo o lupo mannaro (dal latino volgare *lupus hominarius[1], cioè “lupo umano” o “lupo mangiatore di uomini” oppure dal latino lupī hominēs, sviluppatosi in area meridionale come calco del greco λυκάνθρωποι lykanthrōpoi – cfr. molfettano lëpòmënë e calabrese settentrionale lëpuòmmënë – a cui si sarebbe aggiunto un … Continua a leggere